POLPETTE DI MELANZANE

Ognuno ha il suo piatto del cuore. Questo è il mio. Vuol dire casa, vuol dire nonna, vuol dire estate e vuol dire Paola, il luogo più amato al di fuori della mia città, forse più della mia stessa città. Le polpette di melanzane hanno origini antichissime e sono conosciute in tutto il Sud Italia. Ovviamente la ricetta differisce non solo di regione in regione, non solo di provincia in provincia, ma addirittura di famiglia in famiglia. La versione di Paola e quella di una mia cara zia paolana sono quelle che preferisco di più. E’ stato molto difficile arrivare a definire una ricetta e la quantità di ingredienti precisi, perché semplicemente la ricetta non esiste. Inoltre, come mi disse qualcuno una volta, “le polpette o impari a farle da piccola o non impari più”. Modestamente io ho quasi imparato.

foto

INGREDIENTI PER 15/20 POLPETTE:
 
700 GR DI MELANZANE CIRCA
250 GR DI PANE RAFFERMO (INDISPENSABILE L’UTILIZZO DI UN BUON PANE CASERECCIO)
70 GR DI PARMIGIANO O PECORINO
1 UOVO
6/7 FOGLIE DI BASILICO
SALE E PEPE
2 SPICCHI D’AGLIO
OLIO EVO (O META’ OLIO EVO E META’ OLIO DI SEMI) PER FRIGGERE

foto 2

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa ho messo una grossa pentola d’acqua sul fuoco e nel frattempo ho tagliato a tocchetti le melanzane. Nel caso si usino quelle scure è preferibile (ma non indispensabile) eliminare una parte della buccia delle melanzane). Le ho bollite per una ventina di minuti, fino a renderle morbide. Le ho messe in uno scolapasta nel lavandino in modo che perdessero parte dell’acqua e che si raffreddassero. Nel frattempo ho preso il pane e l’ho messo in un contenitore pieno di acqua fredda per farlo ammorbidire completamente. Sarà necessaria una mezz’oretta. Una volta raffreddate, con le mani ho ulteriormente schiacciato le melanzane, rendendole quasi una poltiglia, per fargli perdere ancora parte dell’acqua che avevano al loro interno. A questo punto le ho trasferite in una ciotola pulita, ho aggiunto il pane ormai morbido e ben strizzato e ho iniziato a mescolare il composto con le mani. Ho aggiunto poi l’uovo, il parmigiano, l’aglio tritato a pezzettini piccolissimi, ho salato e pepato e ho aggiunto, infine, il basilico spezzettato con le mani. L’impasto che si ottiene è molto morbido e qualora risultasse troppo “bagnato”, sarà sufficiente aggiungere due o tre cucchiai di pangrattato per asciugarlo un pochino. A questo punto ho messo una padella antiaderente con l’olio sul fuoco, ho formato via via con le mani le polpette e le ho fritte (non necessitano di alcuna panatura) fino a che non hanno preso un bel colore dorato scuro. Visto che l’impasto è molto morbido è importante non toccarle durante la frittura e girarle solo quando il lato inferiore è già completamente cotto. Si possono accompagnare a verdure sott’olio, soppressata e un pezzo di pecorino.

foto 3

Annunci

24 thoughts

  1. Bellissime e sembra anche buonissime ed ammetto che amo mangiare il fritto ma non amo friggere almeno non a casa mia. Per il fritto aspetto di essere in campagna, non so perché, ma lì la stanza non si impregna dell’odore di fritto. 😉

  2. Io adoro le polpette! Non sono proprio piccola, ma spero di riuscire ugualmente ad imparare queste tue polpette di melanzane 😉 Però temo che pensare di cuocerle in forno sia una sorta di eresia, vero?

    1. Ciao!
      Grazie della tua visita 🙂
      Sai che queste polpette vengono abbastanza bene in forno? La famosa zia di cui parlo nel post, da qualche anno, usa farle proprio nel forno. Basta metterle in una teglia antiaderente o con carta da forno e spennellarle bene con l’olio e poi cuocerle fino a doratura a 190/200 gradi. Il sapore sarà buono comunque e saranno asciutte e croccanti. Mi fai sapere come è andata? Ci tengo!
      Un abbraccio

  3. Ma lo sai che ieri ho provato a fare le polpette?! Ero troppo curiosa… Sono una delizia, anche fatte in forno!! 🙂
    Se domani riesco a fare una foto decente magari ci faccio un post, mettendo il link al tuo ovviamente. Grazie per questa ricetta!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...