Tag

, , , , , , , ,

Inutile negare e far finta che in cucina vada sempre tutto liscio. Non è proprio così, almeno nella mia. La volta che l’ho combinata più grossa ho spolverato un magnifico dolce di mele (prova generale per una gara di torte) con del buonissimo sale rosa, al posto dello zucchero. Ma la colpa è quasi sempre dei dolci. Guai così grossi non mi sono mai capitati con ricette salate, anche ben più difficili del dolce che ho preparato lo scorso weekend. Mentre ero alle prese con questa sfiziosità bretone, appunto, (a metà strada tra un clafoutis e un flan, proposta da Sale&Pepe di questo mese), ho pensato bene di dimenticare l’ingrediente che rappresenta il 75% di tutto l’impasto. Me ne sono accorta, ovviamente, dopo aver già infornato il dolce (fortunatamente dopo solo un paio di minuti). Gettare la spugna l’impasto? Neanche per idea. Ho preso una schiumarola e con santa pazienza ho tolto dal composto tutti i mirtilli, li ho ripuliti, risciacquati e asciugati. Ho ripreso la ciotola della kitchenaid, che avevo già messo in lavastoviglie, l’ho lavata e l’ho rimessa in funzione per ricominciare dal punto 1: montare le uova, con lo zucchero. Peccato che nell’impasto ci fossero già anche il burro e la farina. Pazienza. Sono riuscita a portare a termine la ricetta come doveva essere fatta ed è venuta bene, nonostante i pronostici non fossero buoni. Penso che se deciderete di cucinare questo dolce, vi renderete conto che è di una semplicità disarmante. Sono quelli che scelgo di solito, perchè sono a prova di scemo dilettante. Ecco, appunto.

foto 4INGREDIENTI:

1 CESTINO DI MIRTILLI

100 GR DI FARINA

600 ML DI LATTE INTERO

5 UOVA

70 GR DI ZUCCHERO

50 GR DI BURRO (MA PER ME SONO SUFFICIENTI 25 GR)

ZUCCHERO A VELO (FACOLTATIVO)

foto 3

Montare le uova e lo zucchero con le fruste elettriche. Aggiungere pian piano la farina e poi il burro ammorbidito. Aggiungere a questo punto il latte, ottenendo una pastella molto liquida. Versare il composto in una tortiera del diametro di 28 cm e aggiungere i mirtilli. Infornare a 160 gradi per i primi 5 minuti. Trascorso questo tempo, alzare il forno a 200 gradi per circa 30 minuti o comunque fino a doratura della superficie. Controllare il grado di cottura con uno stuzzicadenti:il dolce deve risultare morbido, ma comunque asciutto all’interno. Lasciare a raffreddare nel forno ancora caldo, ma spento.

foto 1

Annunci