POLPETTE DI ZUCCHINE E SCAMORZA

In questi giorni mi sono sentita chiamare in diversi modi: da Brigitte Nielsen, a “lesbicona”, maschiaccio e via, via così. I simpatici appellativi mi sono stati dati da quelle “simpatiche canaglie” dei miei amici e familiari perché mi sono tagliata i capelli, non una, ma due volte nel giro di una settimana. Il primo taglio non era riuscito esattamente come avrei voluto e ho deciso, così, di ritagliarli ancora, molto più corti, aggravando notevolmente il problema. Mi rendo conto che questo non dovrebbe essere un grande dramma, ma così in realtà non è. I capelli sono da sempre un elemento ornamentale fondamentale nella vita di ogni individuo e rappresentano la cornice del volto, un modo di essere, di personalità e sicuramente quando non si è soddisfatti di ciò, in particolari modo per una donna, non si passano esattamente bei momenti. Crisi di autostima e d’identità, nel mio caso di femminilità. Cosa darei per i capelli lunghi che tanto avevo iniziato ad odiare qualche settimana fa. Ora mi tocca attendere imparando a gestire un nuovo modo di vedermi allo specchio, anche se per il momento ciò che vedo non mi piace affatto. Per il momento mi godo solo il pensiero che quest’estate non dovrò portarmi dietro il phon in valigia e che piastra e spazzola sono definitivamente archiviati per un po’. Intanto posso dirvi che i capelli crescono ben 0,3 mm al giorno e che pare che il lievito di birra, sotto forma di integratore, aiuti a velocizzare la crescita e la salute dei capelli. Credo che domani farò un salto in erboristeria.

Stasera ho fatto un esperimento che mi ha risollevato il morale per qualche ora: le polpette di zucchine, che hanno provato a sostituire le mie adorate polpette di melanzane almeno per una sera. Sono soddisfattissima del risultato, perché sono anche veloci da preparare e molto gustose come le mie polpette preferite. Vi lascio la ricetta, sono ottime sia come antipasto sfizioso, sia come secondo piatto.

DSC_0095_Fotor

ingredienti per circa 15 polpette

5 zucchine medie

200 gr di pane raffermo di tipo casereccio

1 uovo

1 spicchio d’aglio

50 gr di parmigiano

80 gr di scamorza affumicata

menta fresca

olio per friggere

sale

pepe

scorza di limone bio (facoltativo)

DSC_0090_Fotor

procedimento:

Ho tagliato le zucchine a rondelle sottili e le ho cotte in una padella antiaderente con un filo d’olio a fuoco molto dolce fino a renderle molto morbide, quasi a sfaldarsi, facendo attenzione a non farle scurire (se necessario coprire per qualche minuto). E’ importante che l’eventuale acqua rilasciata dalle zucchine sia completamente assorbita a fine cottura. Le ho trasferite in una ciotola e le ho lasciate intiepidire. Ho unito poi il pane che ho lasciato in ammollo per una quindicina di minuti, avendo cura di strizzarlo completamente dall’acqua di ammollo. Ho aggiunto le foglioline di menta, il sale, il pepe, lo spicchio d’aglio tritato e la scorza di limone grattugiata. Ho aggiunto l’uovo al composto e ho impastato bene con le mani fino ad amalgamare bene gli ingredienti. Ho formato, poi, le polpette con le mani, inserendo all’interno un pezzetto di scamorza. Se il composto dovesse essere troppo “bagnato” sarà sufficiente aggiungere un paio di cucchiai di pane grattugiato, ma il composto dovrà essere comunque umido e molto morbido. Ho fritto in abbondante olio. Per chi volesse evitare la frittura, potrà disporre le polpette su una placca da forno antiaderente o ricoperta da carta oleata, spennellare con un po’ d’olio le polpette e cuocerle fino a doratura a 200 gradi. Si possono servire accompagnate da salsa di pomodoro piccante e basilico.

DSC_0109_Fotor

Annunci

50 thoughts

  1. Angiola!!! Ma con un “visino come il tuo” puoi rasarti anche a zero😚 saresti sdmpre una “pupetta”!! Vedrai che tra un pochino ti piacerai sempre di più😉 Io amo le polpette in tutti i modi, con le verdure, come le tue le trovo irresistibili😋😋😋 Sii serena! Dolci sogni Amica Cara.

  2. Conosciamo bene la sensazione!! Quante volte abbiamo sbagliato una tinta o un taglio, e proprio non riuscivamo a piacerci… Dai però poi ci si abitua e ti piacerai:)intanto con questo caldo stiamo sempre con i capelli tirati su…
    Le polpettone sono fenomenali!!! Buonissime!!

    1. Mi eravate finite nello spam 😦
      Ma perché?
      Grazie ragazze di essere passate! Ma quanto è carino il vostro blog? Mi sono innamorata ❤
      Con i capelli va già meglio, per fortuna, ho pensato seriamente alla parrucca per qualche giorno! 😉
      Un bacione e grazie di cuore della visita!

  3. Ma lo sai che anch’io la scorsa settimana ho tagliato due volte i capelli? La prima solo una spuntatina giusto per tenerli in ordine, e già non ero convinta; alla fino la voglia di cambiare ha preso il sopravvento… et voilà, corti! Per fortuna però mi piacciono, perché anch’io in passato ho combinato qualche guaio in questo senso e so bene come ci si sente: ti mando un abbraccio solidale 🙂
    Bella la ricettina, molto invitante: me la segno tra quelle da de-glutinare 😉

    1. Questa volta a te è andata bene quindi… 🙂 ne sono felice.
      Pensa che mentre scrivevo la ricetta ti ho pensata, ma ho pensato anche che deglutinarla fosse molto semplice, quindi via alla tua fantasia.
      Grazi di essere passata!
      Buona giornata

  4. Lo sapevo che erano fritte…sembravano troppo bone!!! 😉
    Mi piace tanto questa variante delle tue polpette di melanzane…che poi sono quelle che ci hanno fatto conoscere un anno fa! 😀
    Immagino il dramma dei capelli…non mi sembra affatto trascurabile, anzi…penso sia traumatico guardarsi allo specchio e…non riconoscersi. Vedila così: di certo è un grande esercizio psicologico su te stessa…e un giorno potrà esserti utile. Magari, per allora avrai di nuovo i capelli lunghi. 😀
    Un abbraccio!

    1. Ho scritto apposta per te alla fine che possono essere cotte anche in forno! :):):)
      e vengono bene lo stesso!
      E’ vero che ci siamo conosciute l’anno scorso in questo periodo con le polpette di melanzane! E’ stato un colpo di fulmine per me 😉
      I capelli sono un dramma vero, ma cerco di pensare ai problemi veri e di sdrammatizzare. Il prossimo weekend vi farò una testa cosi! Preparatevi! 😉

      1. Wow…grazie…che bel pensiero! 😀
        Non vedo l’ora di vederti, capelli lunghi o corti che siano…siamo pronte a ricevere le tue lamentele e a sdrammatizzare con te!
        Un bacio!

      2. sta volta mi intrometto io! non vediamo l’ora di vederti da vicino, che poi secondo me hanno il loro perché…e poi consolati perché fino al 2015 la coda di cavallo te la puoi scordare! scappo con una polpetta

  5. Coraggio Angiola: i capelli sono destinati a crescere, non c’è che da aspettare e imparare a piacersi anche con una chioma mortificata e ridotta.
    Intanto continua con ricette come questa, che sono perfette indipendentemente dalla lunghezza della chioma!

  6. Ti dispiace se questo post lo copio e lo archivio fra i miei documenti? Conoscendomi tra qualche mese potrei avere la tua stessa voglia di tagliare e poi la consueta crisi d’identità. É sempre successo così nella mia vita… allunga allunga e poi taglia più corto, sempre di più. Cmq i capelli ricrescono, su questo non ci sono dubbi. Le tue polpette cmq mi sembrano un ottimo rimedio, segno anche questo. Le cose, si sa, vanno fatte per bene!

  7. Ti racconto una cosa. Qualche anno fa mi è capitato qualcosa di simile. Ero scoraggiata e non sapevo come riprendermi. Per recuperare ho dovuto anche io tagliare ancora di più. sono passati dieci anni e da allora non ho mai fatto ricrescere i capelli. Li porto spesso cortissimi tipo marine (con grande rassegnazione di mio marito). Ho imparato a sentirmi bella senza lo scudo dei capelli, ho imparato che portare i capelli corti per una donna è segno di sicurezza… vedrai che presto passerai in questa fase anche tu 🙂
    e grazie per l’idea delle polpette…ho giusto un orto di zucchine da smaltire 🙂
    claudia

    1. Grazie cara Claudia,
      credo che tu abbia proprio centrato il problema: a volte i capelli diventano inconsapevolmente uno scudo di protezione e non avere più i capelli lunghi ti lascia un po’ disarmata. Spero che tu abbia ragione e che questa “lezione” serva a capire che la sicurezza si trova in ben altro e magari, chi sa, imparerò ad apprezzare i capelli corti.
      Un bacione e spero proverai le mie polpette e di questo sono sicura non ti pentirai 😉

      1. Condivido appieno. A parte il disastro combinato a 16 anni (magari ci faccio un post, all’insegna del “mal comune mezzo gaudio”…), quando ho abbandonato i capelli lunghi – parliamo di non troppi anni fa – il pensiero è stato proprio “non ne ho più bisogno”.
        Comunque se hai momenti di vero sconforto direi che urge rivedere “Sabrina”, quello vero con Audrey ovviamente: sfido chiunque a trovare una creatura più incantevole e femminile di lei, e negare che esprimesse al massimo la sua allure proprio con i capelli cortissimi 😉

      2. Sono fiduciosa che nel giro di qualche settimana sarà tutto diverso. Ci vuole un po’ di tempo. Sabrina era una gran donna, femminile proprio per la sua semplicità. Mi hai dato un ottimo spunto e adesso mi riguardo almeno qualche spezzone su youtube 🙂 buona notte e grazie di ❤️

      3. Le polpette le ho provate, con qualche variante, e sono venute buonissime…infatti le vorrei pubblicare sul blog, (attribuendoti chiaramente il merito ;))
        quanto ai capelli…ne parliamo fra poche settimane 😉 vedrai! ti sentirai molto più sicura !

  8. Anche io ho spesso voglia di tagliare i miei lunghi (e difficili da asciugare!) capelli ma per evitare disastri dovuti agli istinti improvvisi ho appiccicato allo specchio una foto di me a 7 anni, di quando nonna mi fece fare il ”taglio alla meschietto”. Una cosa orribile, soprattutto per chi come me ha gli occhi grandi e il viso paffuto… una cosa inguardabile. E’ il mio monito… mi ricorda che devo sopportare =)

    Detto questo….vado a provare la tua ricetta! Le tue polpette hanno un aspetto delizioso ed era da un po’ che volevo provare a cucinare le zucchine in un modo nuovo ❤

    Buon martedi 😉

    1. 🙂 Addirittura? Dopo questa volta è possibile che appiccichi anche io allo specchio una foto di me con i capelli corti 😉
      Spero che le polpette ti piacciano. Se ti va, fammi sapere come è andato l’esperimento nuovo.
      Un abbraccio e grazie di cuore della visita

  9. Anni fa ( 3?!) anch’io mi sono tagliata i capelli. Perché ero stanca di perdere tempo a metterli in piega, perché si incastravano nella zip del piumino, perché volevo essere diversa. Fatto sta che dal gg dopo sono diventata un’esperta: 1001 modi per accelerare la crescita. In ogni caso tranquilla , ti devi solo abituare..e poi cresceranno più sani e più belli!! 🙂

    1. Uffi, avevo letto il tuo commento, ma mi era rimasto ancora in moderazione…mi perdoni?
      Tra l’altro mi aveva divertito un sacco la tua frase “1001 modi per accelerare la crescita” 😀
      Facciamo così, ho la possibilità di aggiornarti, visto che è passato un po’ di tempo…le cose vanno meglio e mi sto abituando! Sto già pensando a come migliorare il taglio! 🙂
      Grazie di essere passata e scusa ancora per averi lasciata lì in sospeso.
      Un abbraccio!

  10. carissima, anche io sono in fase di taglio radicale di capelli e non ho il coraggio proprio per la paura di crisi da autostima (che già di solito è sotto i piedi) ma magari vedendo te, mi decido anche io! Cmq nel caso ho già trovato la consolazione 😉

    1. Elena, non tagliare se non sei convinta, senti a me 🙂
      Secondo me devi innanzitutto capire se staresti bene con i capelli corti o meno. E’ sufficiente vedere se con i capelli legati stai bene o meno. Poi la crisi arriva comunque, i primi giorni magari ti senti super splendida, ma poi…ci vuole tempo per abituarsi davvero a vedersi un po’ “menomata”.
      Appena la mia autostima si ripiglia, mi faccio una foto.
      Mangiati una polpetta intanto 🙂 Buona giornata!

  11. non sono d’accordo con te! sicuramente sei più sexy! io ho i capelli corti, sono giovanili e posso osare con il rossetto rosso che adoro…senza essere troppo volgare! comunque adesso ti rubo una polpetta che mi hai fatto venire fame!

  12. Non sai quanto io abbia stentato a cambiare parrucchiere, ma ora che mi sono decisa a rischiare (grazie ad un buono Groupon) sono strafelice di averlo fatto: bravissimo, molto più economico e senza tanti fronzoli inutili! Quindi ti capisco….per me il capello è panico puro, nonostante non vi dedichi nessuna cura perché stanno bene al naturale… se il taglio è fatto bene (ecco da dove esce l’angoscia)!
    Queste polpettine sono favolose, me le vedo alla perfezione per un’apericena….
    Un abbraccio! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...