FALAFEL AL FORNO CON ERBE AROMATICHE, PISTACCHI E CREMA DI ANACARDI

Ricomincio dopo le consuete assenze (in)giustificate. Ma a volte la vita non si controlla o sei tu che non la vuoi controllare. Ti prende, ti attraversa, ti fa vedere nuove luci e nuovi colori e vedi le cose da una diversa prospettiva, che non avevi mai valutato o che ti eri dimenticata di valutare. Come sempre ti stupisce. Nel bene e nel male. E quelle che erano le tue verità assolute crollano di fronte agli eventi. Ti scopri diversa, ti ritrovi, inerme, di fronte ad una vita nuova che scorre, che fa paura. E intanto la vita stessa ti prende, ti risucchia e ti porta via con sé. Lontanissimo dalle tue certezze, comode e castranti. Tutto sembra cambiare in un solo istante, con un nuovo pensiero, diverso, spaventoso, ma emozionante. Oggi guardo il mondo a testa in giù. E’ un mondo più mio.

Oggi vi presento una ricetta veloce e davvero buona, liberamente ispirata dal libro “The green kitchen”. Si tratta di falafel cotti al forno (non si tratta della ricetta originale, ma di una versione più veloce e semplice), conditi con erbe aromatiche e  pistacchi. Li ho avvolti poi con foglie di cavolo cappuccio croccante e non potranno non conquistare chi li assaggia.

Pensate che un bambino possa apprezzare una ricetta così salutare e “green”? Io lo spero, perché è questa la ricetta a cui ho pensato per partecipare al progetto nato tra l’Azienda Ospedaliera Federico II e AIFB (Associazione Italiana Food Blogger), nato per favorire un’alimentazione sana e la prevenzione di malattie importanti. Il progetto attuale è rivolto in particolare alla prevenzione del colesterolo “cattivo” (vi rimando qui ad un interessante articolo di Alessandra Dionisio del policlinico Federico II) responsabile di importanti malattie cardiovascolari sia negli adulti, ma anche nei bambini. La mia ricetta è rivolta proprio a loro.

DSC_0415_Fotor

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

PER I FALAFEL

400 GR DI CECI PRECOTTI

100 GR DI PISTACCHI SGUSCIATI (NON SALATI)

UNA PICCOLA CIPOLLA BIANCA

1 CUCCHIAIO DI FARINA DI GRANO SARACENO (O ALTRA FARINA)

8 STELI DI MENTA

8 STELI DI PREZZEMOLO

3 CUCCHIAI DI OLIO EVO

1 CUCCHIAINO DI CUMINO

PER LA CREMA DI ANACARDI:

240 GR DI ANACARDI (NON SALATI)

PER IL CONDIMENTO:

CAVOLO CAPPUCCIO PER AVVOLGERE I FALAFEL

INSALATINA FRESCA A PIACERE

POMODORINI

DSC_0448_Fotor

 PROCEDIMENTO:

Ho preparato i falafel con l’aiuto di un mixer, nel quale ho inserito i pistacchi fino a tritarli grossolanamente. Ho aggiunto poi il resto degli ingredienti fino ad ottenere un impasto amalgamato, ma ancora grossolano. Ho formato delle polpettine di diametro di circa 4/5 centimetri, che ho posizionato su una teglia ricoperta da carta da forno. Ho infornato a 190° per circa 15 minuti fino a doratura.

Nel frattempo ho preparato il burro di anacardi (o di altra frutta secca a piacere) mettendoli in un frullatore e azionando a massima velocità per qualche minuto. Per un risultato ottimale è preferibile tostare la frutta secca nel forno per una ventina di minuti (lasciando raffreddare prima di frullare).

Ho formato i miei “sandwich” utilizzando delle foglie di cavolo cappuccio (lavate e asciugate) inserendo al centro due o tre falafel. Ho spalmato con il burro di anacardi e ho aggiunto qualche foglia di rucola e qualche pezzetto di pomodorino. Ho avvolto il tutto e richiuso a mò di fagotto.

ENJOY

DSC_0430_Fotor

DSC_0422_Fotor

Con questa ricetta partecipo al contest dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II e Food Blogger insieme per la salute nella sezione “Special Kids”.

Banner-350x262-18-Giugno-2014_DEFINITIVI-CON-TESTO-327x262

Annunci

23 thoughts

  1. Devono essere deliziosi, sono insoliti e divertenti. Quando ti rifai viva posti ricette decisamente interessanti, sai Angiola!
    Comunicazione di servizio: non credo sia voluto, ma nella “salsa di anacardi” citi solo i pistacchi. Una svista a cui sei in tempo a rimediare.
    Un abbraccio.

  2. Non posso che rimanere conquistata da questa variante perché amo i falafel, mi piacciono da impazzire e vivrei di piatti vegetariani…quindi per me sono promossi a pieni voti e corro subito a ricopiare la ricetta!
    Un bacio e buona settimana 🙂

  3. Anch’io assente mediamente ingiustificata, mi toccherà rimediare 🙂 Bella idea questi falafel, a casa siamo dei falafel addicted e la versione con il pistacchio m’intriga assai!

  4. Non li ho mai assaggiati: devono essere buonissimi😀 Ma in realtà sono rimasta rapita dal resto; da quello che scrivi. ….. .importante e profondo…. e poi si, man mano che si va avanti è proprio questo che si realizza: non esistono verità assolute ma solo punti di vista differenti! E sicuramente guardare il mondo sotto una prospettiva diversa, cambia molte cose che prima parevano quasi certe…. Oggi, ti abbraccio ancora di più😙

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...