Tag

, , , , , , , , , , ,

Ieri è stata una di quelle giornate quasi perfette. Avete presente quei rari momenti in cui mille ingredienti, insieme al tuo umore, si mescolano in un abbraccio perfetto?  Mi sono goduta la giornata di sole, la compagnia delle persone, mi sono goduta una giornata senza trucco e con le scarpe dei tennis ai piedi (incredibile, ma vero!) e mi sono goduta la mia città, Milano, che tante volte critico, ma che in realtà amo molto.

Nonostante le mille polemiche, nelle quali non voglio entrare nel merito, qui a Milano stiamo iniziando a respirare un’aria internazionale: il numero dei turisti sta iniziando ad aumentare e probabilmente già dalle prossime settimane questa città inizierà a diventare ufficialmente “invivibile” per chi la dovrà vivere da normale cittadino e non da turista. Ciò nonostante sono felice per tutto quello che ci sta accadendo e per tutto quello che ci rimarrà alla fine di questa Esposizione Internazionale. Milano sta cambiando volto e sta finalmente diventando una metropoli europea. Si, è questa l’impressione che ho quando mi guardo intorno. Oltre ai super grattacieli, espressione del potere delle banche, (ma dobbiamo ammettere, anche molto scenografici ed imponenti) stanno nascendo nuovi parchi, stiamo riqualificando diverse zone dismesse e poi ci sono gli eventi culturali, legati al tema dell’Expo e non. Insomma, una città in fermento, anche se vivere sei mesi di caos mi spaventa un po’. Per il momento  mi godo questo momento magico che sta arrivando e mi auguro di cuore che potrete apprezzarlo anche voi. Il tema centrale dell’Expo 2015, naturalmente, non può che essere di enorme interesse per tutti noi e, nonostante le mille polemiche, sono felice che sarà l’Italia e Milano ad ospitarlo, perchè sarà una grossa opportunità per la nostra economia particolarmente martoriata degli ultimi anni. Magari non saranno terminati i lavori (in effetti, girando per Milano e per il sito Expo nella zona di Rho-Fiera, risulta difficile immaginare che in un paio di settimane sarà tutto pronto), ma gli italiani hanno un potere comunicativo e un’accoglienza senza eguali e chi meglio di noi potrebbe trattare il tema nutrizione del Pianeta? Il mio chef del cuore Ugo Alciati sarà anche Chef Ambassador dell’Expo e credo, conoscendo la sua umiltà e professionalità, che farà un ottimo lavoro. Quindi in bocca al lupo Chef e io vi aspetto a Milano per farvi, se vi va, da Cicerone 😉

Visto che Milano è la capitale dell’aperitvo, non potevo non lasciarvi con un’idea buonissima per prepararlo a casa.

Ci vediamo il prossimo lunedì, con una sorpesa 😉

Enjoy

DSC_0638_Fotor

INGREDIENTI

PER I CRACKERS

IMPASTO:10 MIN+20 MIN DI RIPOSO+12 min CIRCA IN FORNO – DIFFICOLTA’:MEDIA

100 gr di farina di kamut

100 gr di farina di riso integrale

50 gr di farina di mandorle

2 cucchiai di sesamo tostato

5 cucchiai di olio evo

sale

acqua (circa 150 ml)

PROCEDIMENTO:

Ho raccolto le farine e il sesamo in una ciotola e ho aggiunto l’olio e il sale. Gradatamente ho aggiunto l’acqua e ho iniziato ad impastare fino ad ottenere un panetto liscio, che ho lasciato riposare coperto per una ventina di minuti. L’ho steso poi si un piano di lavoro ben infarinato fino ad ottenere uno spessore di due/tre millimetri e ho ritagliato poi dei rettangoli, che ho bucherellato con una forchetta. Li ho posizionati in una teglia ricoperta da carta da forno e ho infornato a 200 gradi per circa 12 minuti o comunque fino a doratura desiderata (per me è sempre sull’orlo della bruciatura).

DSC_0649_Fotor

PER LA MOUSSE DI PISELLI E MENTA:

                                             INGREDIENTI

COTTURA:15 MIN+5 DI PREPARAZIONE – DIFFICOLTA’:FACILE

300 gr di piselli freschi o surgelati

mezzo scalogno o cipolla dolce

100 gr di ricotta o tofu morbido

4 cucchiai di olio evo

1/2 litro di  brodo vegetale

menta fresca o essiccata

DSC_0641_Fotor

PROCEDIMENTO:

Ho stufato lo scalogno a fuoco lento insieme all’olio fino a che non è diventato morbido. Ho aggiunto i piselli e ho lasciato insaporire un paio di minuti. Ho aggiunto poi il brodo vegetale e ho lasciato cuocere, inizialmente coperto, poi, verso fine cottura, senza coperchio, in modo da far evaporare tutta l’acqua di cottura. Ho spento e ho lasciato raffreddare. Ho trasferito poi i piselli in un contenitore alto e stretto e ho aggiunto la ricotta (o il tofu morbido) e ho aggiunto la menta. Ho frullato tutto fino ad ottenere una mousse omogenea. Eventualmente si può setacciare ulteriormente per togliere qualsiasi grumo. Ho decorato con altra menta. Ottima insieme ai crackers, come aperitivo.

Enjoy

DSC_0652_Fotor

 

Annunci